Singapura, the 2nd day

L’afa ti assale appena metti piede fuori dalla porta. Le gocce di sudore iniziano a scivolare lentamente dalla fronte, le forze sembrano venire a mancare subito e l’aria che si respira è talmente pesante che sembra non essere in grado di arrivare ai polmoni. Dopo aver visitato la comunità indiana residente in città, decidiamo di curiosare tra i quartieri di un’altra grandissima comunità, quella cinese. Alla fermata della metro scende dal treno un vero e proprio sciame di persone che con la testa bassa, si affretta a raggiungere l’uscita. Come tutte le chinatown del mondo, anche qui ci si presentano bancarelle che vendono cianfrusaglie, botteghe di antiquariato e mercati ortoDSC_0206frutticoli che si alternano tra abitazioni colorate in tipico stile perakiano. La nostra attenzione è attirata da un tempio.. tanto per cambiare.. il Buddha Tooth Relic Temple, dove, a quanto dicono, è custodito il dente canino sinistro del Buddha. A quanto dicono. Io, permettetemelo, rimango piuttosto scettica ma non è così per i diversi fedeli che si inchinano di fronte alla reliquia custodita in uno stupa in oro massiccio. Il buddismo è la religione dominante a Singapore, seguita dal 33% della sua popolazione.

Abbandoniamo la comunità cinese per dirigerci nuovamente nella modernità cittadina, la zona di Marina Bay, trascinandoci per vie del colonial district, dove ci fermiamo a degustare dei piatti giapponesi. Parlando di cucina, Singapore rappresenta un centro dell’alta gastronomia internazionale: il panorama culinario della città offre davvero di tutto, anche se, va detto, sono la cultura cinese, indiana e peranakan a costituire l’essenza della cucina locale.

Attendiamo di ammirare il tramonto dall’alto del Marina Bay Sands vagabondando nell’immenso giardino sottostante, che ospita un’ampia varietà di piante provenienti da diverse parti del mondo, curiosando anche in una delle sue serre, atta ad ospitare una riproduzione della foresta pluviale. DSC_0284

Il panorama di cui si gode dall’alto del Marina Bay Sands è fantastico. I suoi ospiti possono goderne dalle acque della sua piscina posta sul tetto. Noi infatti siamo provvisti di asciugamano e infradito, convinti che potremo usufruirne anche noi. Illusi. Entrano solo i guest dell’albergo (che per i nostri canoni è piuttosto caro).. Ma a quanto pare i guest sono davvero tanti e sgomitano pur di assicurarsi un posto in prima fila. Ci accontentiamo perciò di osservare l’intera baia dal suo skypark (23$ per persona): il sole si nasconde pian piano dietro i grattacieli che abitano la città e la sua luce, che diventa più tenue, lascia comunque intravedere il sottile strato di umidità che avvolge l’intera metropoli. Osserviamo nuovamente lo spettacolo dei magic Tree nel sottostante Garden by the Bay, accorgendoci che dalla parte opposta del grande hotel c’è un altro spettacolo da non perdere, proprio di fronte allo skyline cittadino: musica, luci, colori e fontane. Chissà quanto ancora avrebbe da offrire Singapore che noi non sappiamo!

Che dire di questa Singapura.. Una città totalmente moderna, pulita, ordinata. Sicuramente vuole fare un’ottima impressione al suo visitatore, e ci riesce. Una città-stato nuova, che sembra voler eliminare ogni traccia del passato… sembra quasi finta tanto che è moderna. Numerosi sono i suoi centri commerciali, che con la loro aria condizionata, vogliono probabilmente alleviare il senso di spossatezza causata dalla temperatura ai propri abitanti. Una città ricca, dove i capitali stranieri giungono a fiotti, e si vede. Il lato che mi ha colpito di più di lei è la sua multiculturalità… Indiani, cinesi, occidentali vivono insieme pacificamente, ognuno mantenendo i propri culti e le proprie tradizioni. E in questo la Malesia è molto simile.. ma ne parleremo più avanti!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...